Le visite all’ex coniuge vanno favorite

da ItaliaOggi Rischia una condanna penale la ex che condiziona a tal punto i figli a lei affidati, cercando di annullare la figura del padre, che questi non vogliono incontrarlo nei giorni stabiliti dal giudice. Intervenendo sul grave problema dei figli contesi, la Corte di cassazione, con la sentenza n. 34838 dell’8 settembre 2009, ha confermato la condanna nei confronti … Continua a leggere

Guida in stato di alterazione psico-fisica per uso a di sostanze stupefacenti

Due sentenze che possono lasciar discutere quelle emesse dal Tribunale di Ferrara in data 21 maggio 2009 n. 751 e 25 giugno 2009 n. 296 a seguito di un opposizione a decreto penale di condanna. In entrammbi i casi si è affermato che la condotta sanzionata dall’art. 187 C.d.S. è costituita dal fatto di porsi alla guida di un veicolo … Continua a leggere

L’esimente dello stato di necessità opera anche in relazione alle violazioni del Codice della Strada

Il Giudice di Pace di Prato con la sentenza del 6 febbraio 2009 annullato un verbale concernente la violazione dell’art. 142 co. 8 C.d.S. accertata mediante autovelox. Il ricorrente deduceva di essere incorso nell’infrazione poiché doveva recarsi alla più vicina farmacia per acquistare farmaci urgenti, prescritti dalla Guardia Medica, per la madre in crisi respiratoria. Il ricorso, ritenendo, in forza … Continua a leggere

Assolto l’ex che versa meno ed in ritardo

da ItaliaOggi Può essere assolto il padre che, nonostante abbia fatto mancare i mezzi di sussistenza alla ex e ai figli piccoli versando meno di quanto stabilito in sede di separazione e in ritardo, si trovi in difficili condizioni economiche. Ciò anche se non ha «mai sollecitato un provvedimento del giudice civile per la riduzione dell’assegno». Con una sentenza (n. … Continua a leggere

Sono nulle le multe a un civico sbagliato

Sono nulle le multe agli automobilisti se consegnate a un numero civico sbagliato e se, per di più, l’amministrazione non ha dimostrato di avere l’avviso di ricevimento della raccomandata; così, in buona sostanza, recita la sentenza n. 19323 del 7 settembre 2009 della Corte di cassazione. In particolare, ricostruisce la sentenza, «in una delle due notifiche risultava errato il civico … Continua a leggere

Cassazione: c’è mobbing a quattro condizioni

da Italia Oggi Mobbing in ufficio, la Cassazione detta agli impiegati le regole d’oro per chiedere e ottenere i danni in caso di vessazioni sul posto di lavoro. Prima di tutto, dicono gli ermellini per prevenire inutili cause, «per mobbing si intende una condotta del datore di lavoro o del superiore gerarchico, sistematica e protratta nel tempo, tenuta nei confronti … Continua a leggere

Spese telefoniche, nessun onere per l’invio della bolletta

Un’interessante sentenza del Tribunale di Napoli del maggio del 2009 ha stabilito che “la consegna o la spedizione della fattura fanno certamente parte dei conseguenti adempimenti e finalità di cui all’art. 21, comma 8, del D.P.R. 633/1972, le cui spese non possono formare addebito a qualsiasi titolo al cliente”. Si evidenzia come la clausola che attribuisce al cliente l’onere di … Continua a leggere