MATRIMONIO E DIVORZIO – Revisione dell’assegno divorzile

La nascita di un figlio nell’ambito di un rapporto di convivenza, caratterizzato da precarietà e privo di tutela giuridica nei confronti del soggetto economicamente più debole, non costituisce evento idoneo ad incidere, sotto il profilo giuridico, sulla natura della convivenza, potendo unicamente cementare l’unione, ma non certo dar luogo alla insorgenza di diritti ed obblighi. In tal senso, non costituisce causa legittimante una revisione delle condizioni patrimoniali stabilite in sede di divorzio, in quanto il soggetto economicamente più debole non acquisisce quel grado di tutela necessario a giustificare la perdita dei diritti di carattere economico derivanti dal matrimonio. Cass. 22/01/10 n. 1096

MATRIMONIO E DIVORZIO – Revisione dell’assegno divorzileultima modifica: 2010-02-02T09:28:35+00:00da studio_niro
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento