Il mantenimento al figlio maggiorenne cessa, se in precedenza ha lavorato.

“Il coniuge separato non ha diritto ad ottenere dall’altro coniuge un assegno per il mantenimento del figlio maggiorenne con il medesimo convivente se quest’ultimo, nonostante non abbia raggiunto un’autosufficienza economica, abbia tuttavia già espletato delle attività lavorative sì da dimostrare il raggiungimento di un’adeguata capacità. In siffatta ipotesi, dunque, viene meno l’obbligo di mantenimento da parte dell’altro genitore che non … Continua a leggere